John Legend: In Darkness and Light


Non è cosa da poco far uscire un disco che possa tenere testa a “Love In The Future” che in tanti abbiamo amato come se fosse nostro.


John Legend torna, a distanza di tre anni, con il nuovo album uscito lo scorso dicembre (per l’etichetta Columbia) dal titolo “In Darkness and Light“. Anche in questo disco il tema portante è l’Amore – immancabile nei testi di Legend – ma a differenza del precedente lavoro, nel nuovo album si pone come un sentimento che si scontra con il contesto politico e l’attuale situazione del suo Paese.

John Legend è un artista come pochi, uno di quelli che non sbaglia mai un colpo. Senza dubbio “Darkness and Light” è il disco della maturità, leggermente più completo rispetto all’impeccabile “Love in The Future”. Nota da non sottovalutare è lo zampino di un produttore di qualità come Black Mills.
Riguardo la stesura dei brani, l’artista di Springfield, ha chiesto una mano al cantautore statunitense Will Oldham (Bonnie Prince Billy) e a Tobias Jesso Jr.; e ancora a Julia Michael e Justin Tranter (tra gli autori di Bieber e Selena Gomez). “What You Do to Me” è fantastica. Una di quelle che ti resta impressa nei timpani. Anche “Overload” con Miguel non scherza. Le due voci sono perfettamente in armonia.
Che dire, è da ammirare il coraggio di Legend per essersi buttato nuovamente in carreggiata con il rischio di dar vita a un disco che, con fatica, avrebbe potuto ottenere gli stessi consensi de “L’amore nel futuro”.
Grande Legend, ci emozioni ancora una volta.

Annunci