Tag: ITALIA

Continua a leggere

Libia, un gioco pericoloso: le scelte controverse di al-Serraj e le proteste a Bengasi

L’Italia ha accolto con favore le raccomandazioni dei rappresentanti dei partiti libici che si sono riuniti a Montreux, in Svizzera, la scorsa settimana.

Continua a leggere

La Confederazione olandese delle industrie domanda al Consiglio UE di accelerare sul Recovery Fund

La Confederazione olandese delle industrie (VNO-NCW) ha diramato una nota congiunta con Confindustria per lanciare un appello al Consiglio europeo affinché “definisca il nuovo quadro finanziario pluriennale e il recovery plan UE prima della pausa estiva per garantirne l’entrata in vigore non oltre il 1 gennaio 2021“.

Continua a leggere

Marco Zanni: le nomine UE rappresentano un ostracismo verso le forze scomode

Con appena 383 voti a favore (l’elezione scattava a quota 374), Ursula Von der Leyen è diventata presidente della Commissione Europea. Con soltanto 9 voti di scarto, si comprende come il Parlamento europeo sia profondamento spaccato e incerto sul futuro dell’Unione. Abbiamo sentito il parere del capogruppo di Identità e Democrazia (ID), nonché responsabile Esteri della Lega, Marco Zanni.

Continua a leggere

Italia, mancano le leggi e le politiche di prevenzione contro la radicalizzazione

La strage sfiorata a San Donato nel Milanese, ad opera di un autista di scuolabus italo-senegalese e che avrebbe potuto causare la morte di 51 bambini, riporta al centro del dibattito politico italiano la questione dell’immigrazione ed emigrazione in particolare dalle zone di guerra, del terrorismo di matrice integralista e delle possibili politiche di prevenzione che in Italia continuano a latitare, sottofinanziate rispetto ad esempio ai paesi del Nord Europa.

Continua a leggere

Italia, un paese per vecchi. Calo choc delle nascite

Il calo nascite affonda crescita in Italia. E’ questo il verdetto contenuto in un Occasional Paper della Banca d’Italia.  Secondo questo studio, esiste una correlazione diretta tra la crecita democrafica e quella economica. Paesi la cui popolazione mostra, ad esempio, una quota di giovani in crescita hanno le potenzialità per raccogliere un “dividendo” attraverso l’aumento dell’offerta di lavoro per quantita’ e qualita’.