Oruc Reis, dietrofront turco


Scongiurato, almeno per il momento, il fuoco alle polveri nel Mediterraneo orientale.La tensione fra Grecia e Turchia sui diritti di esplorazioni nel conteso specchio di mare ricco di giacimenti di gas, mostra pallidi segnali di arresto dopo la decisione di Ankara di ritirare lo scorso 13 settembre la nave per le ricerche sismiche Oruc Reis dalle coste di Kastellorizo (Castelrosso), l’isola dell’arcipelago del Dodecaneso a poco più di due chilometri dalle coste turche e a 72 miglia da Ro, isola da cui è amministrata.

Per proseguire la lettura dell’approfondimento clicca qui su StrumentiPolitici.it