Equitalia: 21milioni di italiani hanno debiti con lo Stato


Equitalia informa che “ci sono circa 21 milioni di contribuenti che risultano avere debiti a vario titolo” con gli “oltre 8mila enti creditori” per cui esercita la riscossione.

A comunicarlo ieri l’ad di Equitalia Ernesto Maria Ruffini in audizione in commissione Finanze alla Camera spiegando come:

“Il 53% ha accumulato pendenze che non superano i 1000 euro”.

Allargando l’analisi invece il 74% dei contribuenti ha debiti sotto i 5mila euro. in audizione davanti alla commissione Finanze della Camera, ricordando i dati del ‘magazzino’ dei debiti residui e osservando che servirebbe una “riflessione in
ordine alle ragioni per le quali nel 2017 ancora si discuta della possibilità di riscuotere somme iscritte a ruolo dagli enti impositori oltre 15 anni fa“.

Ci sono infatti 591 miliardi su 817 complessivi di ‘magazzino’, di carichi affidati ad Equitalia “tra il 2000 e il 2013” che a fine 2016 contribuiscono “per oltre 49 miliardi al valore di 84,6 miliardi di effettivo magazzino residuo” su cui tentare azioni di recupero. I debiti tra i 1000 e i 5000 euro rappresentano il 20,4% del totale, il 7,1% si trova tra i 5mila e i 10mila euro, l’11,9% tra 10mila e 50mila mentre appena il 3% ha debiti tra 50 e 100mila euro e un altro 4% deve al fisco oltre 100mila euro.

Ruffini fa anche sapere che:

Da quando, nel 2008, la rateizzazione è stata affidata a Equitalia, sono state gestite complessivamente circa 6,5 milioni di istanze di dilazione, movimentando, in tutti questi anni, un valore di oltre 116 miliardi di euro”. Lo ha detto l’ad della società pubblica di riscossione, Ernesto Maria Ruffini, in audizione in commissione Finanze alla Camera”.

Annunci