Un reboot per Matrix. Ad Hollywood ci stanno lavorando


Matrix ritornerà, ma non con un prequel, sequel o spin-off come molti fan speravano bensì con un reboot.

Hollywood Reporter assicura che il progetto è in fase avanzata. Gli studi della Warner Bros starebbero già lavorando lavorando ad una nuova versione del primo film che usciva nel lontano 1999.

La produzione sarebbe in trattativa con Zak Penn per scrivere la nuova versione della pellicola che ha vinto quattro premi Oscar. Lo sceneggiatore statunitense ha già un bel curriculum avendo scritto i copioni di film molto apprezzati dal pubblico quali Behind Enemy Lines, The Avengers e alcuni capitoli di X-Men.

L’attore Michael B. Jordan

Keanu Reeves non sarebbe più della partita: si starebbe invece pensando a Michael B. Jordan. Dal progetto sembrano esclusi anche i fratelli Larry e Andy Wachowski, che hanno scritto e diretto l’originale e i due sequel Matrix Reloaded eThe Matrix Revolutions.

Il titolo ‘Matrix’ deriva dal termine latino matrix, che a sua volta ha dato origine al vocabolo inglese matrix (matrice di numeri). Nel caso del film la matrice rappresenta una sorta di cyberspazio o realtà simulata creata dalle macchine. Sarà tutto da verificare come si potrà superare un film di fantascienza capace di avere un impatto culturale e filosofico su una intera generazione. Si pensi che nel 2012 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. Il rischio che il film si tramuti in un buco nell’acqua è altissimo, staremo a vedere. E pensare che Keanu Reeves aveva affermato a febbraio di quest’anno, durante la presentazione del suo nuovo lavoro John Wick 2 che era disponibile a recitare in un quarto film a patto che dietro la macchina da presa ci fossero ancora i fratelli Wachowski.

Annunci