Immigrazione, nel 2017 battuto ogni record: sbarchi +75%


Chi pensava che con l’arrivo del nuovo anno i flussi migratori potessero subire un rallentamento dopo gli arrivi record del 2016 si sbagliava di grosso.

Nel 2017 i migranti che sono approdati sulle coste italiane hanno raggiunto quota 15.844, il 74% in più rispetto allo stesso periodo del 2016, anno record per l’arrivo di stranieri via mare.

Nello scorso weekend, indicano i dati del Viminale, c’è stato un picco, con quasi 2.500 sbarchi. Ma quali sono le nazionalità maggiormente rappresentate in questa migrazione di massa? In testa risultano essere i Guineani (2.221), poi i nigeriani (1.831) e infine gli ivoriani (1.765). Impressionante il numero di minori non accompagnati: sono quasi 2mila.

Ad oggi gli stranieri presenti nel sistema nazionale d’accoglienza sono 174.606: la Lombardia è la regione che ne ha accolti di più (23.298, pari al 13% del totale); seguono Lazio (14.754), Campania (14.735) e Piemonte (14.070). I richiedenti asilo, trasferiti in altri Paesi europei, in applicazione del principio della relocation si apprende siano stati ad oggi appena 3.703.

Annunci