La Russia ha fermato la guerra nel Nagorno Karabakh


La guerra nel Nagorno Karabakh è ufficialmente cessata grazie all’intervento della Russia che diventa il garante della sicurezza nella regione e vi fa entrare le sue forze di pace. Ciò ha permesso di impedire una escalation che poteva essere devastante per gli armeni, ma lo sdegno di questi ultimi per quanto accaduto è tale da poter tracimare in una nuova rivoluzione e portare alla caduta di Pashinyan. E allora a quale conclusione sono giunte Mosca, Baku ed Erevan?

Per proseguire la lettura clicca qui su StrumentiPolitici.it